Azofstal, II movimento, allegro

Ci chiedevamo cosa nascondessero i sotterranei dell’acciaieria di Mariupol

Northrop Grumman RQ-4 Global Hawk

Facciamo alcune premesse belliche: il 10 maggio un Global Hawk, probabilmente decollato da Sigonella, monitorava incessantemente il Mar Nero, in foto ecco il tracciato su Flighradar24. Il Northrop Grumman RQ-4 Global Hawk è un APR (aeromobile a pilotaggio remoto) usato dalla U.S. Air Force con funzioni di ricognitore. Questo dimostra che le attività NATO in quella zona sono frequenti. Come si relaziona questo all’incendio della fregata Admiral Markov a largo di Odessa e all’affondamento dell’incorciatore Moskva? La NATO sta aiutando le forze armate ucraine o le sta supportando addirittura con delle azioni attive? Intanto il buon Boris Johnson ha stanziato un altro 1,3mld si sterline per gli aiuti militari a Zelensky, comprese armi pesanti.

l’11 maggio ITAR-TASS, l’agenzia di stampa ufficiale russa, erede della sovietica TASS attiva fino al 1992, pubblica una dichiarazione bomba di Igor Kirillov, capo della forza russa di “protezione dalle radiazioni, chimiche e biologiche“, la riporto integralmente a seguire:


PFIZER E MODERNA COINVOLTE IN ATTIVITÀ BIOLOGICHE MILITARI STATUNITENSI IN UCRAINA

Secondo il capo della forza russa di protezione dalle radiazioni, chimiche e biologiche Igor Kirillov, gli specialisti americani stanno lavorando per testare nuovi farmaci per aggirare gli standard di sicurezza internazionali.

Secondo il capo della forza di protezione dalle radiazioni, chimica e biologica, gli specialisti americani stanno lavorando per testare nuovi farmaci per aggirare gli standard di sicurezza internazionali. “Di conseguenza, le aziende occidentali riducono seriamente i costi dei programmi di ricerca e ottengono vantaggi competitivi significativi”, ha sottolineato.

“Insieme alle aziende farmaceutiche statunitensi e agli appaltatori del Pentagono, le agenzie governative ucraine sono coinvolte in attività di biotecnologia militare, i cui compiti principali sono nascondere attività illegali, condurre sperimentazioni sul campo e cliniche e fornire il biomateriale necessario“, ha affermato Kirillov.

Secondo il capo della forza di protezione dalle radiazioni, chimica e biologica, il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha notevolmente ampliato il potenziale di ricerca non solo nel campo della creazione di armi biologiche, ma anche per ottenere informazioni sulla resistenza agli antibiotici e la presenza di anticorpi contro determinati malattie tra la popolazione di determinate regioni. In tal modo, ha utilizzato le strutture di società multinazionali e un banco di prova che era praticamente al di fuori del controllo della comunità internazionale.

Insomma, Kirillov accusa senza mezzi termini i leader del Partito Democratico USA di essere le menti che hanno architettato le attività biologiche militari degli Stati Uniti in Ucraina, che la base legislativa per il finanziamento della ricerca biologica militare direttamente dal bilancio federale è stata costituita dalle autorità esecutive americane. hanno usato anche organizzazioni non governative da loro controllate per raccogliere questi fondi.

Grandi aziende farmaceutiche sono coinvolte in questo schema, tra cui Pfizer, Moderna, Merck e Gilead, che è affiliata al dipartimento militare statunitense“, ha affermato Kirillov.

Inoltre il ministero della Difesa russo ha mostrato lo schema di coordinamento adottato per il programma biologico militare in Ucraina da parte di membri del Partito Democratico degli Stati Uniti. In questo si riconoscono con ruoli importanti di direzione e controllo Barack Obama, Joe Biden, Hillary Clinton e George Soros. Il dipartimento ha pure osservato che il coinvolgimento delle organizzazioni controllate e l’aumento delle loro entrate consentono ai politici americani di ricevere fondi aggiuntivi per le loro campagne elettorali.

Anche Imola Oggi riporta, l’11 Maggio 2022, la notizia e dando come fonte ADNKRONOS: “Armi biologiche, Mosca accusa anche Pfizer e Moderna”.

Secondo Kirillov, “le società farmaceutiche PfizerModernaMerck e Gilead, che collabora con l’esercito americano, sono coinvolte in questo schema“.

Intanto il Ministero della Difesa della Federazione Russa ci informa che i ripetuti tentativi ucraini di prendere l’Isola dei Serpenti sono miseramente falliti, lasciando sul terreno 50 sabotatori e perdendo 4 aerei10 elicotteri3 barche e 30 UAV (unmanned aerial vehicle), Aeromobili a Pilotaggio Remoto.

Una bomba a grappolo misto russa

La partita Azofstal poi, non è affatto chiusa, il 15 mi è stato inviato un video in cui il complesso industriale viene bombardato con Bombe a Grappolo Misto (Combined Effect Munition), uno strumento necessario per eliminare trasmettitori ed eventuali trappole, a filamento o a infrarosso, e circoscrivere un perimetro senza distruggerlo completamente. In pratica hanno bonificato l’area perché le truppe di terra possano avanzare senza temere trabocchetti micidiali.

bombe a grappolo misto sul complesso industriale dell’Azofstal

Questa tecnica è stata scelta esclusivamente per un motivo: non distruggere le prove che quella struttura conserva. Valutazioni effettuate non certo per quello che è rimasto in superficie, quanto per quello che cela il sottosuolo, probabilmente sviluppato su diversi livelli, e che non ha ancora neanche cominciato a svelare i suoi segreti. La superficie andava ripulita per iniziare la delicata operazione della presa della parte occulta e pulizia è stata fatta.

Avevo pure detto della grande agitazione internazionale per cercare un dialogo con Mosca per l’Azofstal, addirittura il gesuita Bergoglio si sta adoperando per questo, insieme a gente infima come Justin Trudeau che l’8 maggio era volato a Kiev ― si era parlato di alti graduati militari canadesi, in particolare un generale, ritrovati in quei sotterranei. Il problema non è solo canadese ovviamente, laRep, giornale schiettamente di regime, titolò “Ucraina, Trudeau issa la bandiera canadese nell’ambasciata a Kiev”…

Justin Trudeau, quello che scappò in Germania con tutta la famiglia di notte, sotto la pressione ostile del Freedom Convoy dei trasportatori, quel fascista che ne voleva bloccare i conti correnti, che faceva arrestare le persone senza motivo, quel fascista progressista che indossava i “calzini coi cazzi“, letteralmente coi cazzi, mentre era al World Econimic Forum, del beneamato Klaus Schwab ça va sans dire.

quando ti piacciono i cazzi ti piacciono i cazzi…

Intanto hanno cominciato a pararsi il culoEMA ha esplicitato che sui “vaccini” ― sarebbe più corretto parlare di sieri genici sperimentali ― è stato apposto il “segreto militare”!

Le case farmaceutiche sono obbligate a presentare periodicamente i rapporti sulla sicurezza dei vaccini anti covid, esiste una determina dell’Aifa che lo conferma, pubblicata anche in Gazzetta Ufficiale.

Due associazioni, Idu (istanza diritti umani, di Novara) e Dus (Diritti umani e salute, di Roma), stanno chiedendo di avere accesso a questi dati fin da novembre.

L’AIFA ha risposto che i rapporti sulla sicurezza dei vaccini hanno natura riservata. “Sono di proprietà delle case farmaceutiche“, ha detto Nicola Magrini, direttore generale, suggerendo (per iscritto) all’avvocato delle due associazioni di rivolgersi direttamente all’EMA.

Ema ci ha opposto un diniego. Indicando tre motivi” ha raccontato al Fatto Quotidiano Enzo Iapichino, il legale che rappresenta le associazioni.

“Primo: i report non possono essere divulgati per non pregiudicare il processo decisionale sull’autorizzazione incondizionata.
Secondo: rientrano nelle eccezioni del loro regolamento, che attengono all’ordine pubblico e al segreto militare.
Terzo: l’interesse di non incidere sulla decisione finale, che riguarda appunto l’autorizzazione, prevale sull’interesse pubblico“.

Trasparenza… questa sconosciuta, “ordine pubblico e segreto militare“…

E poi i sedicenti padroni del vapore hanno cominciato a dare di matto, in particolare la Von der Leyen, che “il dissidente“, in un più che illuminante lapsus freudiano, ha chiamato “Pustola” nella trasmissione CON VOY la sera di giovedì 12.

Che ha detto questa 64enne e biondissima crucca, Ursula Gertrud von der Leyen, nata in realtà Albrecht, avendo sposato il medico Heiko von der Leyen, conosciuto ai tempi dell’università e appartenente ad una nota famiglia nobile, che ha anche insegnato a Stanford, (hanno sette figli)… bionda sempre ministro per la “culona inchiavabile” Angela Merkel, dal 2 luglio 2019 (appena prima dello scoppio della pandemia!) Presidente della Commissione Europea, organo esecutivo totalmente antidemocratico dell’EURSS

Allora, che ha detto la bionda? Beh, qui le cose si fanno interessanti:

La Russia oggi è la minaccia più diretta all’Ordine Mondiale con la guerra barbara contro l’Ucraina, ed ha un patto preoccupante con la Cina

Povero occidente, non gli riesce più di minacciare nessuno! Il rublo ha fatto un mazzo tanto al dollaro, tornando allo standard aureo con una mossa devastante e impetuosa, i sauditi si fanno pagare anche in yuan, la Russia in embargo guadagna di più e meglio a vendere in Asia distruggendo le economie che volevano sabotarla e Putin scoperchia il lerciume che si nascondeva in Ucraina, eh sì, può essere che stia scompigliando davvero i progetti di questi qua, che peccato, quanto ci soffro non potete immaginare…

Ah, da Bloomberg: “20 società europee aprono conti con Gazprombank per pagare il gas russo“.

Pare che finalmente la Russia abbia la possibilità di dimostrare che l’occidente abbia provato in questi decenni, prima con l’illegittimo e provocatorio allargamento della NATO ― che ricordiamo si tratterebbe di una organizzazione militare a scopo difensivo ― e a posteriori della rivoluzione colorata di piazza Maidan, quella finanziata dal filantropo György Schwartz Soros, abbia usato l’Ucraina per sviluppare armi biologiche e proiettare ancora di più la sua ombra minacciosa sulla Russia.

Sull’allargamento NATO vale sottolineare che anche la Svezia e la Finlandia, quest’ultima sta muovendo i tank al confine russo ― un confine di ben 1.340 km ― dicono di volerci entrare.

L’allargamento della NATO/OTAN, partendo dai 12 paesi fondatori del 1949 ― BelgioCanadaDanimarcaFrancia (ritiratasi unilateralmente dal Comando Militare Integrato nel 1966 fino all’annuncio ufficiale di rientro del 2009), IslandaItaliaLussemburgoNorvegiaPaesi BassiPortogalloRegno UnitoStati Uniti ― ha portato i propri paesi membri addirittura 30, infrangendo senza pudore ogni patto di non allargamento.

I paesi che hanno aderito alla NATO a posteriori della sua fondazione sono 18:

La Spagna fa parte della struttura militare integrata dal 1998

Riguardo l’Ucraina, la sua intenzione di aderirvi è chiaramente parte dell’aspro contenzioso sfociato inevitabilmente nel conflitto con la Russia.

Per provarci davvero però bisognava ci fosse al potere un alcolista remissivo come Boris Nikolaevič El’cin, quello del cambio fisso rublo-dollaro, quello degli oligarchi e della predazione della finanza occidentale, non certo un ex KGB abituato a menare duro come lo zar Vladimir Vladimirovič Putin.

Sia chiaro, non parliamo di uno stinco di santo, né probabilmente di un personaggio posizionato fuori dei giochi grossi, quelli gestiti dalle grandi famiglie. Immagino che questi grandi potentati occulti siano in guerra fra loro, tanto che quella che vediamo rappresenta solo il sintomo di una malattia ben più grave e mortale.

Le dichiarazioni della “Pustola” (cit.) le leggo come un disperato tentativo di riportare all’ordine del Nuovo Ordine Mondiale una fazione “ribelle”, che però ha a sua disposizione la mossa per dare scacco matto, che poi lo faccia e, nel caso lo facesse, lo palesi al mondo, è ancora tutto da vedere.

Noi restiamo qui, seduti in riva al fiume ad aspettare, pazientemente.

Come ho detto in chiusura dell’ultimo CON VOY, dobbiamo restare vigili, i colpi di coda finali degli imperi morenti sono sempre enormemente pericolosi, a volte imprevedibili, persino istintivi, sebbene si tratti di personaggi assai scafati.

Altre armi sono pronte, io che ho superato il mezzo secolo e ho aspramente combattuto contro la distopia eurista posso testimoniare che quando uno strumento è spuntato, superato o troppo impegnativo non rappresenta un problema per loro, lo sostituiscono.

Hanno sostituito l’impoverimento dell’Area Valutaria Ottimale dell’euro con la pandemia, con la guerra, magari sono in arrivo la carestia, la cittadinanza a punti (citizen wallet per i “city user“), gli extraterrestri, il metaverso, il transumanesimo, il mind uploading, sperando in una “system failure”, e magari la guerra in Ucraina è proprio questo, ecco citando nuovamente la “Pustola”:

Oggi è la minaccia più diretta all’Ordine Mondiale

Progrediamo allora, vigiliamo, pensiamo a quanto accade, ma facciamolo sempre con beneficio d’inventario, con un atteggiamento da progressista reazionario, restauratore di un vecchio ordine mondiale di cui l’occidente era protagonista, poi cercheremo certamente di migliorarlo, perché c’era tanto da fare, eppure non era questo aberrante presente.

Facebook
Twitter
Telegram
WhatsApp

Fare informazione è un lavoro a tempo pieno che richiede molte energie e risorse.
Insieme possiamo creare un maggiore impatto nella coscienza collettiva.

GUARDA ANCHE

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna alla home page

    ACCEDI A PLAYMASTERMOVIE