Crimini di guerra e ingiustizia mediatica – Fulvio Grimaldi

Di fronte all’ennesima fase di riacutizzazione cronica del conflitto israelo palestinese, un conflitto dalle radici lontane, le posizioni e le ragioni del sistema mediatico, invece di rettificare le ingiustizie storiche, appaiono sincroniche con quello politico occidentale che, allineandosi totalmente dalla parte di Israele ne detta l’interpretazione della realtà. In questo contesto chi mette in discussione il disequilibrio e rivendica la realtà storica degli accadimenti viene etichettato come antisemita. La risposta del mondo arabo ci restituisce un quadro geopolitico in continua trasformazione e non è quella che si prevedeva e si auspicava da parte dell’occidente e dei media occidentali. Abbiamo incontrato nuovamente il giornalista FulvioGrimaldi, esperto di politica internazionale, per fare chiarezza in questo intricato quadro dove vi convergono molteplici interessi. Intervista Tribus di AlessandroAmori per Playmastermovie.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Fare informazione è un lavoro a tempo pieno che richiede molte energie e risorse. Insieme possiamo creare un maggiore impatto nella coscienza collettiva, insieme siamo più forti!

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato sulle novità e sui servizi che offriamo. L'informazione libera è un diritto che tutti devono avere.