Diecimila euro in più

In effetti io avevo notizie diverse del costo giornaliero delle Terapie Intensive, e anche dei malati covid-19 in degenza, non avevo letto ancora, con attenzione, il Decreto del Ministero della Salute del 12 agosto2021, pubblicato sulla serie generale della Gazzetta Ufficiale n°276 del 19 novembre scorso, che stabilisce l’incremento tariffario massimo.

Ormai, da quando le Unità Sanitarie Locali ― denominazione che dava il senso preciso del servizio pubblico reso alla cittadinanza dalla collettività stessa, dallo stato ― si è passati alle Aziende Sanitarie Locali, trasferendo a questo servizio fondamentale una logica aziendale, è andato tutto male, anzi peggio.

In ogni caso, la questione dell’ora presente è, visti questi direttori di ospedali al collasso privi di mezzi, pensate che non possano fare gola quasi diecimila euro in più per il ricovero di ogni malato covid-19 in Terapia Intensiva?

Quanti alibi e giustificazioni immaginate possano stimolare cifre del genere? Queste sono cifre capaci, da sole, di risanare la gestione di macchinose e affardellate strutture, impegnate a raschiare faticosamente il barile per l’austerity.

Ogni ricovero covid-19 in reparti ordinari vede un “incremento di rimborso” da parte dello stato di 3’713 euro ma, se il malcapitato ha bisogno di Terapia Intensiva allora diventa una vera e propria pacchia, perché si trasformano in ben 9’677 euro!

Il rimborso ordinario di un posto in Terapia Intensiva è di 1’680,59 euro giornalieri, la differenza a questi, con uno stesso posto occupato da un ammalato di covid-19 vanno aggiunti quasi diecimila eurini (forfettari)…

Il “sistema1, e non intendo la camorra ― lo specifico perché sono napoletano e anche perché la gente di strada, di cui non ho stima sia chiaro, a volte ha un’etica addirittura superiore a chi gira in grisaglia ― sa ricompensare bene, nonché incentivare, l’asservimento ai propri desiderata.

La segnalazione ci è stata fatta dalla AADI (ASSOCIAZIONE AVVOCATURA DEGLI INFERMIERI), sempre preziosa per la disponibilità e gli aggiornamenti sulle questioni sanitarie e legali in particolare.

Art.2, comma 2 del Decreto Ministero della Salute 12 agosto 2021

1Sistema a Napoli indica il complesso di gestione camorristico del territorio e degli affari.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp

Fare informazione è un lavoro a tempo pieno che richiede molte energie e risorse. Insieme possiamo creare un maggiore impatto nella coscienza collettiva, insieme siamo più forti!

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato sulle novità e sui servizi che offriamo. L'informazione libera è un diritto che tutti devono avere.

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna alla home page