“Guadagni, vinci e cambi il Paese”, gioca con il Cashback! Firmato: il Governo.

Per prima cosa non per tutti è chiaro che

–   il rimborso promesso dal Cashback è condizionato ad un tot di acquisti: almeno 10 per l’Extra Cashback di Natale e almeno 50 in sei mesi fino al giugno 2022.

–   Se compri 9 invece di 10 o 49 invece di 50 perdi tutto! Ogni bel gioco ha il suo rischio…

–   Lo sbandierato 10% in realtà non può superare i 15 euro, quindi per esempio non puoi avere 70 euro su una spesa di 700.

–   Il massimo del rimborso è di 150 euro a periodo, a prescindere da quanto spendi.

–   Per ottenere i famosi 150 euro massimi di accredito, bisogna spenderne 1500 in dieci transazioni da 150 euro l’una.

–   Quello che viene passato adesso come “Extra”, perché sotto Natale sono necessari “solo” 10 acquisti, in realtà è meno conveniente degli 8 al mese previsti nei semestri (50 acquisti / 6 mesi: 8).

Che per essere valide le operazioni

–   non si possono effettuare online,

–   non si possono effettuare nello stesso giorno nello stesso negozio,

–   non si possono effettuare presso ATM (es. ricariche telefoniche),

–   vanno fatte con la stessa modalità/app accreditata al momento dell’attivazione,

–   non possono essere dilazionate,

–   non valgono sotto forma di bonifico o di pagamento ricorrente con addebito sul conto bancario,

–   non possono essere relative a proprie attività imprenditoriali, professionali o artigianali (!).

Che non serve a combattere l’evasione fiscale,

–   visto che il rimborso è sempre al massimo 15 euro, perché si dovrebbe scegliere di pagare digitalmente un esoso idraulico, per esempio, quando senza fattura si risparmierebbe di più?

–   E se i professionisti/imprenditori/artigiani, ovvero quelli che notoriamente tendono a utilizzare il contante per eludere la tracciabilità, non sono ammessi al “gioco” e quindi non sono invogliati ad usare transazioni digitali, dov’è la presunta lotta all’evasione?

Che non serve a rilanciare i consumi, 

perché la gente non spenderà 1500 Euro in regali, ma presumibilmente si riverserà nei supermercati che appartengono alle grandi catene, che certo non soffrono della crisi come i piccoli negozianti.

Che contribuirà ad aumentare inflazione e povertà,

perchè se diventa una prassi e una percezione consolidata, quella del rimborso del 10%, nella testa della gente si sarà insediata l’illusione del rimborso e piano piano i negozi alzeranno i prezzi.

Quali sono le conseguenze a lungo termine?

–   Come in tutti i giochi sei incentivato a giocare, quindi in questo caso a comprare, comprare, comprare… e gli appetitosi risparmi degli italiani si assottiglieranno sempre di più, mentre le commissioni per ogni transazione faranno ingrassare le banche, le quali hanno sospeso la percentuale sui pagamenti con bancomat solo per alcuni mesi, per alcune transazioni ed esclusivamente al di sotto di un certo importo: 5€.

–   Con la graduale sparizione del contante andrà perduto l’effettivo possesso del denaro, il quale sarà gestito, erogato e controllato dalle banche.

Quindi la domanda sorge spontanea: a chi giova? 

Per la risposta vedi sopra.

Ma sorgono anche altre domande più inquietanti:

E se la mia banca fallisse? O succedesse qualcosa che mi cancella i miei soldi digitali?

Visto che l’abolizione del contante fa parte di un’agenda globale, che si realizza con varie modalità – a seconda di quello che fa più presa ai vari popoli -, a chi conviene un’umanità allo sbando, ricattabile con punti di “buona condotta”, alla mercé di istituti privati?

Insomma, oggi ci sventolano sotto il naso l’opportunità, il beneficio, domani rischiamo di ritrovarci più poveri, meno tutelati, meno liberi e più dipendenti dalle banche, che avranno in mano le nostre vite.

Ma tranquilli, dimenticavo… c’è la Lotteria degli Scontrini!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp
No payment method connected. Contact seller.
No payment method connected. Contact seller.
No payment method connected. Contact seller.
No payment method connected. Contact seller.