Il covid è assorbente

19/11/21

Adesso vi spiego, con questa mia esperienza personale, quanto lo stato è una latrina, quanto è ipocrita, bastardo e criminale.

Già l’anno scorso ho chiamato l’U.T.I.E. (Unità di Terapia Intensiva Ematologica) dell’Ospedale Santo Spirito di Pescara, dovevo fare il mio controllo annuale da loro, ho subito un trapianto di midollo lì anni fa, un trapianto da donatore, a causa di una Leucemia Acuta Linfoblastica Philadelphia+.

L’anno scorso mi è stato detto, testualmente: “non venga c’è il covid!” ― lei lo sa vero?Lo hanno detto al telegiornale!

Ne deduco, molto amaramente, che una LAL Ph+ in Follow Up cede il passo a questa cazzo di pandemia (in tono minore)…

Mi hanno ri-fissato, ieri, il controllo, a due anni invece di uno, per il 26 novembre, sarebbe a dire venerdì prossimo, chiedendomi di portare i seguenti esami:

  • Visita dermatologica con mappatura dei nei
  • Ecografia Addome completo
  • Visita cardiologica con Elettrocardiogramma ed Ecocardiogramma
  • Spirometria globale con DLCO

Un paziente si chiama così perché è costretto, obtorto collo, ad esserlo, paziente, e io in una settimana, con lo sfascio del SSN, come li faccio tutti questi esami?

Rispondo cortesemente alla mail chiedendo, visto che devo recarmi in una struttura ospedaliera, se posso fare tutto lì in un giorno, magari contestualmente al controllo, ma va bene anche il giorno prima a questo punto, certo sarebbe un massacro organizzativo, oltre che la solita spesa a carico di un povero cristo ― che sarei io ― che ha avuto l’enorme colpa di rischiare la morte per una malattia assai piacevole come questo schifosissimo tumore del sangue.

La risposta è stata: “è impossibile, già siamo oberati dai pazienti ricoverati, non possiamo”.

Allora le palle cominciano il loro vorticoso movimento circolare, centrifugo, il cervello fuma, il culo brucia, l’incazzatura sale alta e rapida come solo uno Zircon sa fare.

Intanto avevo già avviato il piano B, conoscendo la merda che il SSN è diventato, a causa dell’euro, dell’austerity, del PD, di Monti e seguenti, non certo per questa pandemia.


Italia – Numero di letti in TI:
#WHO #OMS European Health Information Gateway

1980 – 2013 (ultimi dati disponibili) 526330 – 165384.

Avevo scritto alla dermatologia del Policlinico, dove ho subito anche un piccolo intervento sempre a causa degli strascichi della radioterapia intensa e di tutto il resto, chiedendo di fissare le visite dermatologiche e se avessi modo di fare tutto in maniera facilitata nell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II ma no, neanche le impegnative dermatologiche erano “precise”, vanno modificate, caricate dal medico curante ecc.

Perfetto, adesso potrei volare proprio come un elicottero, ma mi costringo a contattare il centro diagnostico che potrebbe permettermi di chiudere il resto, forse, tutto insieme.

Finalmente sento l’operatore del centralino, dopo la solita estenuante attesa, e spiego il problema con una calma serafica che copriva malamente ― e forse solo parzialmente ― il giramento di palle immenso che mi pervadeva.

Mentre parlo mi interrompono, la Regione Campania, quella governata da cuozzo Vicienzo da Ruvo del Monte, ha bloccato i fondi “col lanciafiamme”, se ne parla a gennaio, gli esami si possono fare solo da privato.

Ho deciso, rimanderò il controllo, già rimandato di un anno, di qualche altro mese.

Se ne parlerà, se la pandemia ce lo concederà, nel 2022, se ne parlerà, per me e per tutti quelli che hanno magari ancora più urgenza, quando si potrà perché ora, e da due anni, c’è questo cazzo di covid.

Io spero che i responsabili di questo sfacelo si ammalino seriamente per qualche feroce patologia letale e non vengano curati, che subiscano la situazione che loro stessi hanno creato, viscidi criminali.

L’emergenza sanitaria è una emergenza democratica nella quale hanno distrutto ogni diritto compreso quello alla salute che tanto ipocritamente sbandierano per imporci dei farmaci rischiosi, di dubbia efficacia, frettolosamente approvati perché subordinati a condizioni e sottoposti a monitoraggio addizionale in quanto assolutamente innovativi.

Il covid ammazza i fragili per mancanza di cure adeguate, a causa delle scelte politiche, non è un problema sanitario è un crimine.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp

Fare informazione è un lavoro a tempo pieno che richiede molte energie e risorse. Insieme possiamo creare un maggiore impatto nella coscienza collettiva, insieme siamo più forti!

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato sulle novità e sui servizi che offriamo. L'informazione libera è un diritto che tutti devono avere.

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna alla home page