Il sorriso del drago

Quando ho visto in quelle foto il sorriso del drago, arido, falso, freddo, compiaciuto, beffardo non ho potuto fare a meno di ricordare la favola di G.Orwell la fattoria degli animali e pensare che effettivamente siamo proprio degli animali e chi afferra questo concetto e ne ha consapevolezza può sfruttare questo potere a suo vantaggio elevandosi a pastore del gregge.

La fattoria degli animali

Ed è proprio così, siamo bestie da sfruttare, mucche da mungere e mai come in questi ultimi anni ne stiamo avendo la prova più che evidente.

Pensavo di essere stato un po’ forte nei contenuti quando ho scritto le proto scimmie della nuova normalità, ma forse sono stato anche fin troppo tenero. La realtà è quella che facciamo finta di non vedere perché troppo beffarda e amara da accettare.

il sorriso del drago

Ci hanno preso per il covid su tutta la linea, non abbiamo dato ascolto a chi ha tentato di avvisarci e ci ritroviamo in questa realtà surreale, non avendo coscienza che in fondo siamo stati proprio noi a crearla, plasmandola secondo i desiderata di pochi maiali autoproclamatisi referenti della fattoria, ergendosi a pastori.

I pastoti con il gregge. I docenti come novelli Gondrano.

Eppure è tutto così chiaro, semplice, cristallino che qualunque bambino sano di mente lo capirebbe.

Ma noi bestie stiamo spegnendo le anime pure di questi innocenti; li stiamo addomesticando, insegnando loro presunti “valori educativi”, eseguendo gli ordini del pastore maiale, evitando, con umana e perseverante codardia, qualunque ragionamento critico che ci metterebbe solo davanti ad uno specchio.

Ciò che vedremmo sarebbe un’immagine, sbiadita e scialba, di noi stessi che abbiamo fallito, solo per aver avuto paura di vivere.

Quest’immagine riflessa sarebbe un dolore ancora più grande da accettare delle vessazioni che abbiamo scelto di subire in questi ultimi due anni; così grande che preferiamo continuare a restare in questa spirale di sottomissione psicologica, anche se ci viene sputata addosso, ogni minuto della giornata, senza sosta da TV e giornali con una tale pervicacia che ce la stiamo raccontando da soli per autoconvincerci che in fondo «quattro gambe buono, due gambe meglio».

Il libro di Orwell è una favola che tutti i bambini dovrebbero leggere prima o poi e che, a mio parere, dovrebbe essere insegnata a scuola.

fonti:
– https://www.notizie.it/ministro-bianchi-le-mascherine-in-classe-hanno-un-valore-educativo/
– https://roma.repubblica.it/cronaca/2022/04/17/news/bambini_mascherine-345780831/
– https://www.veronasera.it/politica/mario-draghi-scuole-medie-studenti-20-maggio-2022.html
– https://www.orizzontescuola.it/un-bimbo-si-toglie-la-mascherina-in-classe-maestra-chiama-i-genitori-alunno-allontanato-da-scuola/

Leggi anche:

Facebook
Twitter
Telegram
WhatsApp

Fare informazione è un lavoro a tempo pieno che richiede molte energie e risorse.
Insieme possiamo creare un maggiore impatto nella coscienza collettiva.

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna alla home page

    ACCEDI A PLAYMASTERMOVIE