La parabola del capitano

Molti anni fa, una nave fu travolta da una violenta tempesta in mezzo all’oceano e tutti dovettero abbandonare la nave.

Dopo innumerevoli giorni su una piccola zattera di salvataggio, il capitano si trovò infine sulla spiaggia di un’isola deserta, circondato da altre 10 persone bagnate, fredde e spaventate.

Istintivamente, il capitano rassicurò gli altri dicendo che sarebbero arrivati soccorsi. Nel frattempo, le priorità erano il riparo, il fuoco e il cibo. Le persone lavoravano insieme in piccole squadre e cominciarono a credere.

Il capitano si arrampicò su una collina sopra la spiaggia per scrutare l’orizzonte in cerca di segni di soccorso. Invece, il capitano vide almeno altre 10 zattere di salvataggio che venivano sospinte dalla marea verso l’isola.

“Avremo compagnia”, gridò il capitano agli altri. “Presto ci saranno circa 100 persone su questa spiaggia e avranno bisogno del nostro aiuto”. “Per loro fortuna, ci sei tu a prendere in mano la situazione”, esclamò qualcuno del gruppo, e molti altri annuirono.

“No”, disse il capitano. “Non funzionerà”.

Ce ne saranno troppi perché una sola persona possa comandarli tutti direttamente”. Ho bisogno che ognuno di voi vada incontro a una zattera di salvataggio e aiuti quelle persone per i prossimi giorni, fino a quando non arriveranno i soccorsi”.

Il gruppo non sembrava felice. “Come faremo?”, chiesero.

“Come ho fatto io”, disse il capitano. “Non è così difficile – rassicurateli sul loro futuro, aiutateli a capire cosa bisogna fare adesso e siate chiari sulle loro responsabilità nell’ambito delle loro capacità”.

“Allora, cosa farai tu?”, chiese un’altra persona.

Il capitano spiegò: “Il mio lavoro è quello di aiutare ognuno di voi a diventare il leader di cui la vostra squadra ha bisogno”.

OGGI

La parabola del capitano ci ricorda che quest’anno potrebbero esserci molte “zattere” di salvataggio che si avvicineranno a noi – piene di persone che sono in cerca di speranza, di aiuto e di eroi – e voi dovete ALZARVI e portarle a terra.

La responsabilità che desideri vedere negli altri inizia da te. Devi prima di tutto rendere conto a te stesso dei tuoi comportamenti. Quando infatti credi di poter fare la differenza – che è possibile una trasformazione – allora le tue azioni ti seguiranno. Se non lo credi, non ci riuscirai.

Puoi e devi pertanto migliorare in queste aree nel 2021 se desideri che la trasformazione avvenga: ascoltare, relazionarti, ispirare, dare e ricevere feedback onesti, allargare La visione della vita, creare reti, esplorare con gli altri e cercare costantemente opportunità per imparare.

Si basa tutto sul permettere che la convinzione e la responsabilità del cambiamento risplendano attraverso le tue azioni.

Questa storia ci ricorda anche l’ABC (in inglese) della leadership: Responsabilità, Convinzione e Capacità.

Per aiutarti in questo lavoro puoi e devi ispirarti ai valori umani, valori etici del cuore, valori spirituali, anche se vedi il mondo crollare, anche se intorno a te tutto sembra “sbagliato”, il mondo infatti ha bisogno del tuo esempio.

Ieri, parlando con una persona, la stessa mi ha confidato che sta perdendo la fiducia e la speranza nel genere umano. Ora, voglio dirti una cosa.

Noi perdiamo la fiducia negli altri nel momento in cui perdiamo la fiducia in noi stessi, nel momento in cui ci facciamo sedurre dal “cattivo” esempio e pensiamo che lo stesso valga anche per noi.

Ovviamente, per mantenere alta la speranza e l’azione è fondamentale che te possa costantemente ispirarti ogni giorno nutrendoti proprio grazie a questi “cattivi” esempi, ma non per subirli o lasciarti andare, bensì per utilizzarli come fonte di illuminazione affinché le tue azioni, il tuo pensare, parlare e agire vadano oltre le paure di tutti ed esattamente nella direzione opposta.

Puoi compiere questi gesti ogni giorno, parlando con calma mostrando tuttavia la verità che tante persone sono già in grado di capire. La differenza consiste solo nel fatto di sapere che c’è chi agisce con coraggio in coerenza con se stesso da chi non ha la medesima intenzione o capacità.

Con chi ritrovi questa sintonia puoi diventare “il leader della tua squadra” e andare avanti insieme.

La marea sta cambiando e le zattere di salvataggio stanno arrivando. Sono piene di anime e persone, portano con sé famiglia e amici. Preparati ad accoglierli con il tuo esempio, la tua forza, la tua fiducia (fede) e il tuo valore come essere umano.

In effetti, devi solo crederci e tutto sarà possibile.

Il vostro fedele Capitano.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Fare informazione è un lavoro a tempo pieno che richiede molte energie e risorse. Insieme possiamo creare un maggiore impatto nella coscienza collettiva, insieme siamo più forti!

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato sulle novità e sui servizi che offriamo. L'informazione libera è un diritto che tutti devono avere.