L’acqua – Sandro Torella

Te lo dice Abbate Luiggi è una rubrica che si propone di gettare uno sguardo sull’attualità attraverso i versi in romanesco del poeta Carlo Renzi interpretati da Sandro Torella, un modo per sorridere e farsi beffa delle contraddizioni del potere, proprio come era costume ai tempi di Abbate Luiggi, una delle cinque statue parlanti della tradizione romana, a cui i romani affidavano le loro proteste contro il potere papalino, affigendo dei messaggi. Rubrica a cura di Alessandro Amori per Playmastermovie.

La piattaforma e le produzioni di playmastermovie sono possibili grazie alle vostre donazioni. Sostieni #Playmastermovie http://bit.ly/3syMo15

L’acqua, er più granne dono der creato.

Si manca l’acqua pò sparì la vita.

Si tu la sprechi sei ‘no screanzato,

senza l’acqua perdemo la partita.

Ma c’è chi dice: “L’acqua ‘n va sprecata,

è er bene più prezzioso, va onorata”,

poi te la spreca pe’ annaffià la gente

che, a mani in arto, grida libbertà.

Nun se rennono conto, ma pe’ gnente,

de creà un’ onna che li travorgerà.

In questo seguità a spanne monnezza, 

er potere dimostra debbolezza.

Parafrasanno er granne Pascarella,

nun riporto li verzi, ma er concetto:

“Coll’acqua, che sia un rogo o ‘na fiammella,

lo poi smorzà ‘sto foco maledetto,

si solo te c’engegni e te ce sforzi,

ma l’acqua, dimme ‘n pò, cò che la smorzi?”

18/10/2021

Abbate Luiggi

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp

Fare informazione è un lavoro a tempo pieno che richiede molte energie e risorse. Insieme possiamo creare un maggiore impatto nella coscienza collettiva, insieme siamo più forti!

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato sulle novità e sui servizi che offriamo. L'informazione libera è un diritto che tutti devono avere.

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna alla home page