Le farmacie garantiscano il test salivare – Mille Avvocati per la Costituzione

L’Associazione mille avvocati per la costituzione rende noto che in data odierna (25 agosto 2021) è stata inoltrata formale diffida alla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – Direzione Centrale salute, politiche sociali e disabilità, agli Ordine Provinciali dei farmacisti di Trieste, Pordenone, Udine e Gorizia, all’Autorità Garante per la concorrenza e il Mercato affinché vengano immessi sul mercato friulano i test antigenici rapidi di tipo salivare che al momento non sono rinvenibili presso alcuna farmacia pubblica e privata, seppur consentiti dal decreto-legge n. 111 del 06 agosto 2021, dal decreto-legge n. 52 del 22 aprile 2021 convertito dalla legge n. 87 del 17 giugno 2021 e dalle varie circolari del Ministero dell’Istruzione e del Ministero della Salute, nonché dall’Istituto Superiore della Sanità.

Gli insegnanti non vaccinati al momento sono costretti a sottoporsi al tampone molecolare rino-faringeo ogni 48 ore, il che diviene una pratica gravemente lesiva della loro salute se ripetuta nel tempo e dunque costrittiva rispetto alla vaccinazione, salvo che sia autorizzato il tampone salivare con autorizzazione per le farmacie regionali pubbliche e private di rilasciare l’attestato verde (c.d. green pass) in caso di esito negativo dello screening in parola.

Per questi motivi mille avvocati per la costituzione denuncia l’illegittima e discriminatoria situazione di assenza sul mercato regionale del predetto test (tampone salivare) che rappresenta di fatto una misura sanzionatoria nei confronti degli insegnanti che non intendono vaccinarsi (come peraltro garantito dal 36° considerando del Regolamento UE 2021/953 del 14 giugno 2021).

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Fare informazione è un lavoro a tempo pieno che richiede molte energie e risorse. Insieme possiamo creare un maggiore impatto nella coscienza collettiva, insieme siamo più forti!

Iscriviti alla Newsletter per rimanere aggiornato sulle novità e sui servizi che offriamo. L'informazione libera è un diritto che tutti devono avere.