OBBLIGO O LIBERTA’?

Da tempo l’umanità lavora per ottenere dei diritti e conquistare delle libertà! Sembrano parole scontate, ma che se le andiamo ad analizzare necessitano di un presupposto… Un presupposto importante e cioè quello di partire da una condizione di non libertà, ossia soggetta a una qualche forma di schiavitù, sia essa esplicita o meno! Intendere che questo sia assodato e “normale” lascia intendere che nell’inconscio forse, tutti sappiamo di non essere liberi e sentire la costrizione di un sistema schiavistico subdolamente architettato che stringe i sui invisibili tentacoli .

Ma schiavitù da chi e da cosa? Forse in primis dal fatto di non rendersene nemmeno conto! Tutto il sistema è progettato in modo volutamente confuso e cosi complesso, da uccidere in partenza il desiderio di volerci capire di più!

Negli ultimi giorni per es. si parla tanto dell’obbligo imposto agli operatori sanitari, a mio avviso una delle cose più gravi accadute negli ultimi anni, notizia di cui molti non percepiscono la gravità! Obbligo che tra l’altro viola le libertà costituzionali,(in particolare l’art 32 della costituzione).

Se provassimo a partire però dal presupposto, che non è stato creato il vaccino per la pandemia, ma è stata creata la pandemia per il vaccino allora possiamo magicamente vedere come tutta una serie di pezzi si incastrano alla perfezione…

Ma perchè proprio i medici? Ma se fosse vero che vi sono cosi tante persone convinte a farsi il “vaccino”( che poi vaccino non è poiché trattasi di terapia genica sperimentale) perché obbligare proprio i medici?

Beh vi sono molti punti di vista ovviamente, ma quello che ho notato è che ci sono un paio di motivazioni interessanti. La prima è una questione di karma! Come sapete tutto quello che facciamo ci torna indietro in modo accentuato e in tempi sempre più veloci, in questo tempo di cambiamento planetario in cui queste leggi sono accelerate e rispondono in modo praticamente immediato. Infatti se vi ricordate i medici pochi anni fa, quando la legge Lorenzin impose l’obbligo vaccinale ai bambini, se ne starono quasi tutti zitti invece che combattere per proteggere i bimbi! Accolsero quella sciagurata imposizione con omertosa sudditanza! Ecco che ora il boomerang torna indietro e la categoria colpita guarda caso è proprio la loro!

Il secondo punto invece è legato alla necessità del potere di imporre la propria virilità in modo violento, prendendo come riferimento ed esempio delle figure come i medici che hanno autorevolezza sulla massa! Mi auguro che questa categoria che si è crogiolata troppo a lungo nell’asservire il potere farmaceutico e politico, finalmente possa reagire e riacquistare la propria dignità! Un occasione per ripulire il karma e riprendersi in mano il proprio potere decisionale, libero da convenienze economico politiche e sgravi di responsabilità!

Covid, a Roma infermieri in piazza contro obbligo vaccino. VIDEO | Sky TG24

La figura del medico oggi potrebbe essere tranquillamente sostituito da un computer che attua protocolli e tabelle. Cosa accaduta gradualmente avendo sterilizzato la parte umana ed empatica, ormai quasi totalmente dimenticata! Ricordiamo che ognuno di noi è un essere unico e irripetibile, con infinite variabili e connessioni tra corpo mente e spirito che non si possono valutare solo con dei numerini scritti su un foglio.

Ma il problema a mio avviso, sta oltre che nell’informazione, ancor più nella FORMAZIONE dei medici , che vengono allevati con i paraocchi, a una visione della medicina allopatica in cui la chimica e il farmaco sono gli unici protagonisti! Se venissero inserite materie come PNEI, metamedicina, naturopatia, alimentazione naturale e omeopatia, cambierebbero completamente la visione della malattia e del concetto di cura!

IPPOCRATE per es. diceva “fa che il cibo sia la tua medicina” cosa che non viene minimamente presa in considerazione soprattutto come forma di prevenzione e educazione!

Problema che hai pastiglia che trovi è la formula vincente sviluppata dalla corrotta formazione medica, imposta dalle case farmaceutiche che sempre più impongono pastiglie da prendere per tutta la vita, garantendosi cosi dei lunghi e remunerativi abbonamenti!

Certo bisogna anche ammettere che in parte è colpa anche del cliente, e dico cliente, perchè non a caso, gli ospedali sono vere e proprie AZIENZE OSPEDALIERE che devono produrre fatturati! E’ più comodo infatti delegare la responsabilità della propria salute al medico e prendere una pastiglia, piuttosto che sforzarsi di cambiare le proprie abitudini e conoscere il proprio corpo! Siamo tenuti di fatto volutamente ignoranti, cosi da poter essere facilmente ingannati e manipolati!

Se provassimo a prendere 10 italiani in media e chiedessimo essi la formazione della propria squadra di calcio 9 su 10 saprebbero rispondere perfettamente, cosi come a tutte le trattative in corso del calcio-mercato, ma se chiedessimo per es. a cosa serve il fegato, ecco che 9 su 10 non saprebbero rispondere.. Cosa voglio dire con questo? Semplicemente che i nostri interessi sono volutamente indotti e deviati per poterci facilmente gestire. Ecco che dunque siamo abituati a delegare le nostre scelte a terzi, dando fiducia a quelle autorità, che invece sono in parte corrotte e in parte anche in buona fede, ma non certo affidabili come pensiamo!

Tra l’altro un altra legge la Gelli Bianco del 2017 sancisce che se i medici si attengono al protocollo imposto dall’OMS(altro organismo tra i più corrotti al mondo), allora hanno il “sedere parato”, mentre se decidono un altra via di cura ne rispondono personalmente! Quindi secondo voi cosa sceglieranno? Di certo è una forzata forma di ricatto che però non giustifica certe scelte!

Ecco che quando diamo allora il compito ai medici di scegliere per noi forse dovremmo essere consapevoli di tutte queste piccole sfumature e riportare l’attenzione sulla nostra RESPONSABILITA’!

Detto questo, mi auguro che ognuno possa ritrovare quella connessione con se stesso, con il proprio corpo, la propria anima e comprendere quanto è importante il valore della LIBERTA’ , valore che va di pari passo alle nostra consapevolezza e responsabilità personale! Ritrovare la propria dignità e sovranità è un impegno che può costare tempo e fatica ma la cui ricompensa non ha valore quantificabile !

Con Amore Carlo Zanni.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su whatsapp
WhatsApp
No payment method connected. Contact seller.
No payment method connected. Contact seller.
No payment method connected. Contact seller.
No payment method connected. Contact seller.