vaccini giustizia

Vaccini Covid-19: il Ministero della Salute spagnolo dovrà fornire i contratti con le farmaceutiche

Arriva dalla Spagna una notizia veramente importante, che potrebbe dare una svolta nella vicenda relativa ai contratti riguardanti le vaccinazioni contro il Covid-19.

L’associazione Liberum fa sapere che in data 28 luglio l’Alta Corte di Giustizia delle Isole Baleari ha comunicato di aver accolto la richiesta presentata e sottoscritta da centinaia di cittadini relativamente ai contratti stipulati fra Ministero della Salute e case farmaceutiche. Ciò significa che dovranno essere pubblicati e non potranno più avvalersi della “segretezza militare”.

La notizia è stata riportata da alcuni giornali delle Isole Baleari, ma al momento non viene menzionata sui principali quotidiani della penisola iberica. Adesso il Ministero ha dieci giorni di tempo per fornire tutta la documentazione richiesta, in modo che possa essere resa pubblica ed analizzata.

Ecco il comunicato emesso dall’Associazione Liberum riguardo alle richieste sui vaccini per il Covid-19

Riportiamo qui il comunicato pubblicato sulla pagina dell’associazione.


A seguito di una richiesta di Liberum insieme a 549 cittadini, il 28 luglio 2022 il TSJIB ha deciso, nella procedura DDFF 14-2022, di fare richiesta in via ufficiale, affinché entro 10 giorni il MINISTERO DELLA SALUTE fornisca la documentazione richiesta e dichiarata come prova rilevante dal TSJIB.

Si richiedono:

1. I CONTRATTI FIRMATI E SOTTOSCRITTI DAL GOVERNO SPAGNOLO CON LE FARMACEUTICHE PFIZER, ASTRAZENECA, MODERNA E JANSEN e/o con la Commissione dell’Unione Europea, in relazione al vaccino Covid-19, con espressa menzione della necessità di fornire una COPIA DEI CONTRATTI ORIGINALI, che indichino il prezzo delle dosi, le consegne, gli eventuali indennizzi per i difetti del farmaco, nonché tutte le clausole e le disposizioni degli stessi.
2. Che il Consiglio Sanitario Interterritoriale fornisca gli studi sull’EFFICACIA DEL VACCINO secondo cui, quando il soggetto primario e i suoi contatti sono vaccinati, avvengono più contagi a causa di un maggior rilassamento delle misure rispetto ai contagi fra soggetti non vaccinati, come indicato nel Rapporto di Allerta del Consiglio Sanitario Interterritoriale del 23 novembre 2021.
3. Che il NUMERO TOTALE DI EVENTI AVVERSI DA VACCINAZIONI COVID-19 NELLE ISOLE BALEARI SIA CERTIFICATO.
4.- Certificare il NUMERO TOTALE DI PERSONE MORTE PER GLI EVENTI AVVERSI DEI VACCINI COVID-19 NELLE ISOLE BALEARI
.

Da parte del LIBERUM LEGAL TEAM, valutiamo molto positivamente questo anticipo giudiziario senza precedenti. Finalmente il pubblico potrà conoscere tutte quelle clausole, sottratte in modo spurio alla società nel suo complesso. Come abbiamo affermato in molte occasioni, con COVID-19 non tutto è valido ed ammissibile. Abbiamo assistito a una selvaggia violazione dei diritti fondamentali, sotto la copertura di una situazione di emergenza inesistente e sotto l’ombrello di “CONTRATTI DI LEGGE o CONTRATTI MILITARI SEGRETI”, che hanno aggirato il nostro ordine costituzionale e l’ordine legale dei valori e dei diritti umani.
I contratti firmati con le AZIENDE FARMACEUTICHE dovrebbero essere pubblici e finalmente lo saranno. È incomprensibile e giuridicamente inaccettabile che, in una materia così delicata come la salute della popolazione in generale, siano state nascoste proprio a quei milioni di persone che sono i destinatari delle clausole, rompendo di fatto il CONSENSO INFORMATO necessario per avere tutti i dati sul trattamento che stavano per ricevere tramite inoculazione.

I contratti devono essere soggetti, come lo saranno, allo stato di diritto e al controllo giudiziario del terzo ramo del governo, garante dei nostri valori costituzionali. La segretezza imposta finora, come stiamo affermando da mesi in decine di procedimenti legali, ha comportato semplicemente e palesemente la violazione dei DIRITTI UMANI dei cittadini e una violazione senza pari della SICUREZZA GIURIDICA e del PRINCIPIO DI LEGALITÀ.
Ringraziamo ancora una volta i 549 cittadini per il loro coraggio e la fiducia riposta nell’ASSOCIAZIONE LIBERUM, che ancora una volta in difesa della LIBERTÀ ottiene un altro SUCCESSO GIUDIZIARIO, che non appartiene a LIBERUM, né ai 549 firmatari, MA ALL’INTERA SOCIETÀ SPAGNOLA ED EUROPEA”.

Facebook
Twitter
Telegram
WhatsApp

Fare informazione è un lavoro a tempo pieno che richiede molte energie e risorse.
Insieme possiamo creare un maggiore impatto nella coscienza collettiva.

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna alla home page

    ACCEDI A PLAYMASTERMOVIE